#SullaStrada – XXV Domenica del Tempo Ordinario

Mt 20,1-16

“Gli ultimi saranno primi e i primi, ultimi”. Dalla Casa Divin Maestro di Ariccia padre Giulio Michelini commenta la prima delle tre parabole sulla vigna. “Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì all’alba per prendere a giornata lavoratori per la sua vigna”. Il padrone della vigna è buono e si preoccupa che anche gli operai chiamati per ultimi abbiano una pagata adeguata. Gli operai della parabola siamo tutti noi. Anche il papa emerito Benedetto XVI al momento della elezione si è definito “un semplice e umile lavoratore nella vigna del Signore”.