Quiche di farina di piselli

Ingredienti:
Per la pasta
120 g di farina di piselli
40 g di amido di mais (se non siete intolleranti potete usare anche farina 00)
1 albume
60 g di burro
1 cucchiaino di sale
Acqua fredda q.b.
Per il ripieno
Cimette di cavolo bianco e viola
30 g di piselli, freschi o surgelati
1 goccio di aceto
200 g di crème fraîche
1 tuorlo
25 g di parmigiano reggiano grattugiato
Sale e pepe q.b.
Preparazione:
Preparate la pasta lavorando insieme le due farine col burro morbido a cubetti, l’albume e il sale. Impastate aggiungendo acqua a filo fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, dovrebbe bastarne davvero poca.
Avvolgete la pasta in pellicola e conservate al fresco.
Portate a bollore una pentola d’acqua salata e acidulata con un goccio di aceto, tuffate le cimette di cavolfiore e fate cuocere per una decina di minuti.
Scolate le verdure e immergetele in una ciotola con acqua e ghiaccio; questo serve a fissare il colore.
In una ciotola lavorate la crème fraîche (se non vi pace la sua nota acidula potete sostituirla con robiola o ricotta) col tuorlo e i 25 g di parmigiano. Regolate di sale e pepe.
Togliete la pasta dal frigo e stendetela col mattarello ad uno spessore di mezzo centimetro. Imburrate e infarinate una teglia e foderatela con la pasta, rifinite i bordi e versate il composto del ripieno.
Scolate dall’acqua ghiacciata i cavoli e asciugateli con carta da cucina. Distribuite cavoli e pisellini sul ripieno della quiche e completate con una spolverata di parmigiano grattugiato.
Infornate in forno già caldo a 180°C per 30 minuti.