Spaghetti al pesto di sedano e noci

Ingredienti:

  • 80 g di foglie di sedano
  • 35 g di gherigli di noci
  • 60 g di parmigiano reggiano
  • 1 cucchiaino da te scarso di aglio liofilizzato*
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • un cucchiaino di granella di nocciole (o di noci)
  • 160 g di spaghetto quadrato la Molisana

Procedimento:

  1. lavare e strizzare con una centrifuga per insalate le foglie di sedano
  2. metterle in un mortaio o per fare più veloci nel bicchiere del minipimer
  3. asportare i filamenti della corteccia più esterna della costa di sedano
  4. Con un pelapatate ricavare quattro o cinque ciuffetti ed immergerli in acqua e ghiaccio per fargli assumere la forma arricciata
  5. In un pentolino fare appena scaldare le noci affinchè tirino fuori l’aroma (attenzione a non farle bruciare)
  6. Spezzare le noci ed inserirle nel mortaio o nel bicchiere del minipimer insieme alle foglie di sedano
  7. Aggiungere quindi l’aglio liofilizzato (o aglio normale), il parmigiano, il sale, il pepe ed una generosa quantità di olio extravergine d’oliva di qualità delicata
  8. quindi pestare con il pestello, o tritare il tutto con il minipimer, sino ad ottenere un composto omogeneo
  9. Nel frattempo cuocere la pasta e scolarla al dente (lasciando da parte un po’ di acqua di cottura)
  10. condirla con il pesto ed aggiungere poca acqua di cottura affinchè si formi una cremina
  11. Infine mettere in piccolo pentolino un filo di olio. Quando sarà caldo (ma non bollente) tuffarci per pochi secondi i fili di gambo di sedano che avete tenuto da parte, dopo averli asciugati accuratamente per evitare schizzi quando li calate nell’olio caldo, poi tirateli su con una pinza o una retina per fritti (per non bruciarli deve essere un tempo di cottura davvero breve).
  12. In un altro pentolino fate scaldare la granella di nocciola o di noci per far uscire l’aroma.
  13. Ultimate il piatto arrotolando gli spaghetti e cospargendo la pasta con la granella di frutta secca ed i ciuffi di sedano.
  14. Per un piatto più saporito aggiungete dell’altro parmigiano oppure un cucchiaio di ricotta ammorbidita con poca acqua di cottura della pasta calda in modo che assuma una consistenza cremosa.

 

Nota: *Io preferisco utilizzare l’aglio liofilizzato perchè è più delicato e non copre quello più leggero del sedano ma se non temete i sapori più forti potete sostituirlo con uno spicchio di aglio fresco.