La determinazione di Giovanni Sasso, atleta paralimpico

Sportivo atleta para-olimpico, nato ad Ischia, Giovanni Sasso ha perso un arto a causa di un incidente in motorino all’età di 16 anni. Oggi a 49, dopo aver partecipato alle maratone di New York, Berlino e Amsterdam, partecipa alle competizioni di triathlon e gioca nella nazionale paralimpica di calcio, dice di aver realizzato il sogno che aveva fin da bambino, essere un calciatore. Allenatore di atleti nella sua situazione, è esempio di grinta, determinazione e coraggio per ciascuno di noi. Paola Saluzzi lo incontra per Ritratti di coraggio.