L’impegno di Alessandra Clemente per la legalità e contro la camorra

Per “Ritratti di coraggio” Paola Saluzzi incontra Alessandra Clemente, assessore alle politiche giovanili, polizia municipale e sicurezza urbana del Comune di Napoli. Alessandra aveva solo 10 anni quando ha assistito alla morte della madre, uccisa per errore dalla camorra durante una sparatoria. Un tragico episodio che ha segnato la sua esistenza vissuta sempre nel solco dell’impegno per la legalità e contro la camorra, sia con la fondazione intitolata alla madre Silvia Ruotolo, sia con l’attività di amministratrice pubblica. Ritratti di coraggio è la serie di Tv2000 che in dieci puntate racconta la disabilità, le persecuzioni razziali, le spose-bambine, la lotta per la legalità, le discese e le risalite. Storie di difficoltà legate, anche in questa seconda stagione, da un filo rosso: il coraggio dei protagonisti che non sono supereroi ma sanno trasformare la loro debolezza in forza.