Caporalato industriale: una nuova forma di schiavitù

Mercoledì 19 ottobre a Siamo Noi un’inchiesta sul caporalato industriale.

In studio storie e testimonianze dirette di chi ha vissuto sulla propria pelle questa forma di vera e propria schiavitù poco conosciuta e spesso troppo taciuta. Tra gli ospiti il giornalista Antonio Musella, Claudio Gessi della Commissione regionale Lazio Pastorale Sociale e Lavoro CEI e Antonio Verona, responsabile Mercato del Lavoro Cgil Milano.

In attualità, un focus sui sacerdoti uccisi dai narcotrafficanti in Sudamerica: ospiti di Massimiliano Niccoli e Gabriella Facondo: Padre Giovanni Manco, il giornalista Luis Badilla e, in collegamento da Milano, Lucia Capuzzi di Avvenire.

Un commento su “Caporalato industriale: una nuova forma di schiavitù

  1. Buonasera. Volevo lasciare un commento per esporre la mia esperienza. Ho acceso la tv e ho seguito il vostro servizio. Anch’ io lavoro con un contratto a progetto per un istituto di ricerche statististe che, non essendo un call center, riesce ad adottare questo escamotage per non pagarci neanche una paga oraria, come da contratto nazionale. Non abbiamo nessun diritto. Perché continuiamo a lavorare cosí? Non abbiamo un’ alternativa! E non abbiamo nessuna prospettiva futura… Per ogni intervista veniamo pagati €1,40 lorde. Non vi dico quanto riesco a guadagnare in un mese perché ho vergogna a dirlo!

Leggi l'informativa sulla privacy