Afghanistan, dalla conversione alla persecuzione. Il racconto di Vito D’Ettorre

Siamo Noi racconta la vita di alcuni profughi afgani. Erano musulmani, si sono convertiti al Cristianesimo in Afganistan. Sono scappati a causa della loro conversione. In Turchia gli unici ad avere diritto allo status di rifugiato sono i siriani. Afgani e iracheni hanno diritto solo al “foglio di transito” che viene loro rinnovato di anno in anno. La situazione di questi profughi cristiani è paradossale: da un lato non possono tornare in Patria perché rischiano la vita, dall’altra non possono venire in Europa perché i confini sono chiusi. Ogni stato europeo riconosce la possibilità di chiedere l’asilo politico per chi è perseguitato, ma di fatto è impossibile fare questa richiesta. Il sogno di questi profughi è quello di lasciare al più presto la Turchia. Nel frattempo, la Focsiv e la Caritas Anatolia sono impegnate per assicurare ai cristiani che vivono in Turchia condizioni di vita migliori. Il servizio è di Vito D’Ettorre