Addio a Dionigi Tettamanzi, arcivescovo emerito di Milano

Dopo una lunga malattia è morto stamani il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo emerito di Milano. Aveva 83 anni. Il decesso è avvenuto attorno alle 10.30 presso Villa Sacro Cuore di Triuggio, dove Tettamanzi si era ritirato quando aveva lasciato la guida pastorale dell’arcidiocesi ambrosiana il 28 giugno 2011. Nei giorni scorsi le sue condizioni si erano aggravate. Nato a Renate, in provincia di Milano, il 14 marzo 1934, Dionigi Tettamanzi è stato una figura che ha saputo unire la sua attività pastorale – nella quale una attenzione speciale avevano gli ultimi e i più deboli – a quella di di intellettuale di spicco in ambito teologico, attivo nel dibattito pubblico. Ha dedicato una parte importante della sua vita all’insegnamento e all’attività accademica di materie teologiche, approfondendo soprattutto le questioni di morale fondamentale e di morale speciale, con una preferenza per temi come il matrimonio, la famiglia, la sessualità e la bioetica. Fu pastore anche ad Ancona-Osimo e Genova. Per 4 anni fu Segretario Generale della Cei