Caso Orlandi, aperte tombe al cimitero teutonico in Vaticano ma erano vuote

Le tombe aperte oggi al cimitero teutonico Vaticano sono vuote. Le operazioni di apertura delle due sepolture erano state disposte dalla magistratura vaticana per accertare che non contenessero, come ipotizzato dalla difesa della famiglia, i resti di Emanuela Orlandi, la ragazza di misteriosamente scomparsa nel giugno del 1983. Servizio di Paolo Fucili