Cinema, De Angelis: “Film ‘Il vizio della speranza’ è una preghiera laica”

Roma, 22 novembre 2018. “Con ‘Il vizio della speranza’ ho voluto fare un film che fosse una preghiera laica”. Così il regista Edoardo De Angelis (Perez, indivisibili) ospite di ‘Effetto notte’, il rotocalco di informazione cinematografica di Tv2000 condotto da Fabio Falzone, in onda venerdì 23 novembre in seconda serata, racconta il suo nuovo film ‘Il vizio della speranza’, la storia di una donna, Maria, che nella comunità di Castel Volturno non rinuncia a dare alla luce suo figlio. Il film ha vinto il premio del pubblico alla Festa di Roma e il Tokyo Film Fest, con un riconoscimento anche alla protagonista Pina Turco, moglie di De Angelis nella vita. “Mi sono interrogato – ha proseguito il regista De Angelis – sul perché alcune parabole ancora oggi ci colpiscono; non ho voluto fare un film religioso ma un film che fosse una preghiera, una preghiera laica ma che rappresentasse l’atto di un uomo di rivolgersi a qualcosa che non è qui, che non è ora e l’atto di superamento della vergogna, della propria debolezza”. “Il mio personaggio – ha aggiunto Pina Turco – rischia di perdere la vita ma a quel punto non importa, il suo sacrificio è valso e lei sente che nell’atto stesso di quel sacrificio la sua vita acquista un peso. Ed è questa la vera potenza del film”.