Coronavirus e mascherine: Prato e Grosseto, sartorie e tessili si riconvertono

Il coronavirus sta mettendo in ginocchio molte piccole imprese, ma non sta fermando la solidarietà: due aziende tessili, una a Verona e l’altra a Grosseto, hanno riacceso le macchine da cucire per produrre mascherine e regalarle ai cittadini. Due esempi, tra tanti, che aiutano a rimettere in moto la speranza. Servizio di Beatrice Bossi