Coronavirus in Italia, calano i contagi tra cautela e Fase 2

Calano i contagi e le persone ricoverate in terapia intensiva, mentre rimane stabile il numero dei morti. I dati dunque per ora sembrano confermare un contenimento del virus in gran parte del paese e dunque si possono iniziare ad ipotizzare nuove riaperture nella cosiddetta fase 2, che non potrà escludere, secondo l’organizzazione mondiale della sanità, il sorgere di nuovi focolai. Servizio di Federico Plotti