De Bortoli: “La scuola anche nell’emergenza viene sempre dopo”

“Non dimenticate la scuola. Il presidente francese Macron le riapre l’11 maggio. In Inghilterra alcune sono rimaste aperte per i figli dei dipendenti degli ospedali. In Italia si è deciso che la ripresa sarà a settembre ma come e con quale regole? Il 30% delle famiglie non ha una connessione internet e andare a scuola è importante soprattutto per i ragazzi più fragili e le famiglie più povere. La sensazione è che anche nell’emergenza come nella normalità la scuola viene sempre dopo”. Lo ha detto Ferruccio De Bortoli nell’ appuntamento di mercoledì #15aprile con la rubrica “Il tempo sospeso”, in onda ogni giorno nel #Tg2000 delle 18.30 su #Tv2000 (Canale 28 – 157 Sky).