Migranti. Decreto sicurezza, il Viminale risponde alle critiche: resta la protezione umanitaria

Il Ministero dell’Interno risponde con un dossier alle critiche al decreto sicurezza precisando che per chi fugge da guerre e persecuzioni le tutele restano invariate e che la protezione umanitaria non è stata abolita ma è prevista in circostanze particolari. Servizio di Antonio Soviero