Napoli. Precipita dal quinto piano per un lavoro in nero: 35 euro per un paio di scarpe nuove

Sognava di fare il calciatore ma nel frattempo lavorava come barista e per arrotondare faceva piccoli lavoretti in nero per pochi euro. Proprio durante uno di questi, Salvatore Caliano, per tutti un bravo ragazzo, è morto precipitando dall’alto di un palazzo del centro di Napoli. Servizio di Marco Caiano