Nicaragua. Nonostante le aggressioni, i vescovi continuano l’opera di mediazione

In Nicaragua la Chiesa resta in prima linea, nonostante l’aggressione subita dell’Arcivescovo della capitale Managua, dal suo ausiliare e dal Nunzio apostolico da parte di uomini incappucciati fedeli al presidente Ortega. “Continuiamo la nostra opera di mediazione tra governo sandinista e popolazione”, dicono i vescovi. Servizio di Antonio Soviero