Parlamento Europeo: abolire l’ora legale, anzi no. Troppe ripercussioni sulla salute

Non passa a Strasburgo la richiesta di modificare l’ora legale: il Parlamento Europeo ha chiesto una “valutazione approfondita” degli effetti di questo passaggio, ma ha bocciato la richiesta di interrompere il cambiamento semestrale dell’ora che era stata proposta da alcuni deputati. Alla base della richiesta la convinzione che il cambiamento di orario incida sulla nostra salute, provocando insonnia, ansia, nervosismo e mal di testa. Servizio di Beatrice Bossi