Siria: da qualche giorno a Damasco non cadono più bombe. L’intervista di Antonio Soviero a Mons. Zenari

siria-da-qualche-giorno-a-damasco-non-cadono-piu-bombe-lintervista-a-mons-zenariNon c’è dubbio che tanti di coloro che ora cercano rifugio a Idomeni provengono dalla siria. Una terra ormai devastata dopo cinque anni di guerra civile. Ma qualcosa potrebbe cambiare cominciare da possibili i nuove elezioni presidenziali annunciate dall’incviato speciale dell’Onu per la Siria, Staffan de Mistura da effettuare entro 18 mesi. E da qualche giorno, almeno su Damasco, non cadono più le bombe. Servizio di Antonio Soviero