Svolta nel caso Cucchi, un carabiniere confessa: lo abbiamo picchiato noi

Colpo di scena nel processo per la morte di Stefano Cucchi, il geometra romano arrestato il 15 ottobre del 2009 e morto all’ospedale Pertini la settimana dopo. Il carabiniere Francesco Tedesco, alla sbarra insieme a quattro colleghi, ammette il pestaggio e accusa gli altri di averlo preso a calci e a pugni senza ritegno. Servizio di Beatrice Bossi