Ucraina, al confine con Romania diminuisce flusso profughi. Uscire dal Paese è sempre più difficile

Prosegue la fuga dall’Ucraina. Altro fronte caldo è quello sul versante della Romania crocevia di sbocco in Europa. Il racconto dell’inviato del Tg2000, Vito D’Ettorre: “Qui al confine c’è una diminuzione del flusso dei profughi. Questo vuol dire che è sempre più difficile uscire dall’Ucraina”.