Manlio Di Stefano, sottosegretario Esteri, su Venezuela: “L’Italia non riconosce Guaidò”

“L’Italia non riconosce Guaidò perché siamo totalmente contrari al fatto che un Paese o un insieme di Paesi terzi possano determinare le politiche interne di un altro Paese. Si chiama principio di non ingerenza ed è riconosciuto dalle Nazioni Unite”. Lo ho detto il sottosegretario agli Esteri, Manlio Di Stefano (M5s) in un’intervista in onda stasera alle 18.30 nel Tg2000, il telegiornale di Tv2000 commentando il via libera del Parlamento europeo alla risoluzione non legislativa che riconosce Juan Guaidò, presidente dell’Assemblea Nazionale di Caracas, come presidente legittimo ad interim del Venezuela. “Oggi il più grande interesse che abbiamo – ha aggiunto Di Stefano – è quello di evitare una nuova guerra in Venezuela. Stesso errore che è stato fatto in Libia oggi riconosciuto da tutti. Dobbiamo evitare che succeda lo stesso in Venezuela”. Servizio e intervista di Augusto Cantelmi