Verona, clochard bruciato vivo per gioco: come si risponde a queste tragedie?

Sarebbero stati due giovanissimi a dare fuoco all’auto in cui dormiva un senza tetto, provocando il rogo che ha bruciato e ucciso l’uomo. I due ragazzini starebbero ammettendo le loro responsabilita’, spiegando di aver agito per noia, per fare uno scherzo. Il commento di Augusto D’Angelo della Comunità di Sant’Egidio, raccolto da Maria Sara Farci

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone