Verona, senzatetto morto carbonizzato in auto, minori indagati si difendono: era uno scherzo

Svolta a Verona sulla vicenda del senza tetto bruciato la notte di Santa Lucia, un mese fa. Confessano due minorenni indagati. Raccontando la dinamica di petardi e rotoli di carta in fiamme lanciati nella macchina dove dormiva il marocchino. Era uno scherzo, si difendono, perché ci stavamo annoiando. Servizio di Pierluigi Vito