Verona, senzatetto morto carbonizzato in auto, minori indagati si difendono: era uno scherzo

Svolta a Verona sulla vicenda del senza tetto bruciato la notte di Santa Lucia, un mese fa. Confessano due minorenni indagati. Raccontando la dinamica di petardi e rotoli di carta in fiamme lanciati nella macchina dove dormiva il marocchino. Era uno scherzo, si difendono, perché ci stavamo annoiando. Servizio di Pierluigi Vito

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone