Alluvione in Sri Lanka

Centinaia di persone appartenenti a 200 famiglie sono considerate disperse in Sri Lanka dopo che un frana di importanti dimensioni, frutto di incessanti piogge, ha sepolto centinaia di case in tre villaggi del distretto centro-occidentale di Kegalle. Sono un milione le persone colpite dalle inondazioni e 400mila di loro hanno dovuto abbandonare la loro abitazioni. Senza considerare le mine ancora presenti sul territorio, residuo dell’ultima guerra civile, che l’acqua potrebbe trasportare in zone che fino a questo momento si ritenevano sicure. I più colpiti sono gli appartenenti alla minoranza Tamil nella parte orientale del paese già devastati da più di venti anni di guerra civile tra le ribelli Tigri Tamil e le forze dell’esercito centrale. E una tempesta tropicale minaccia il sudest dell’India.