Gian Marco Saolini

Da diversi anni diffonde bufale sull’onda del risentimento popolare verso il tema del momento, spacciandosi per personaggi inesistenti: dal “marinaio licenziato dalla nave Aquarius” all’“agente dell’Interpol che svela la verità sull’arresto di Cesare Battisti”, all’“uomo della scorta di Saviano che si è dimesso”. Abbiamo parlato con lui di fake news e disinformazione.