Marco Rodari: il clown che porta il sorriso ai bambini della Striscia di Gaza

Il clown Marco Rodari ci racconta come portare la pace ai bimbi in zone di guerra.
“È bello portare la gioia nei cuori di questi bambini, ma è ancora più bello pensare che un giorno saranno loro portatori di pace per gli altri.”
“Vivono nelle macerie, ma le macerie sono diventate uno scivolo, un parco giochi”
“I bambini hanno bisogno di gioia. Hanno un fuoco… ci cadono sopra le macerie, ma basta toglierle e il fuoco sta ancora lì”
“C’era una bambina, aveva la fortuna di avere ancora le braccia e le gambe… di solito arrivano a pezzi. Eppure non parlava. La usa casa era distrutta, e tutta la famiglia era rimasta sotto le macerie. La guerra non porta via solo braccia e gambe ai bambini. Poi mi hanno chiesto di entrare in stanza con lei, e quando ha visto il clown, ha iniziato a parlare… e poi è diventata lei il clown per tutto l’ospedale!”
“Hai paura?”
“La paura ce l’hai, altrimenti saresti folle… ma quando ci sono i bombardamenti ci sono le suore di Madre Teresa che non si fanno problemi a perdere la vita. Non disdegnano la vita, ma sanno di stare lì per i bambini non per loro. E quando hai loro vicino, capisci che non hai più paura”