Massimo Bustreo

Psicologo della comunicazione e dei consumi e neuromarketer, ci mostra “plasticamente”, come le nostre scelte non siano sempre razionali