Ucraino ucciso, proprietario market rapinato adotta famiglia: “Penseremo a tutto noi”

anatoliyRoma, 31 agosto 2015 – La famiglia di Anatolij Korol, il muratore ucraino di 38 anni ucciso la sera di sabato scorso da due banditi in un supermercato di Castello di Cisterna (Napoli) mentre cercava di sventare una rapina, sarà adottata dal proprietario dello stesso market. Lo ha annunciato il proprietario del supermercato, Michele Piccolo, ai microfoni del Tg2000, il telegiornale di Tv2000. Anatolij Korol lascia la moglie, collaboratrice familiare, e due bambine piccole.
“Abbiamo assicurato alla famiglia – ha detto Michele Piccolo – che penseremo noi ad assicurare tutto il fabbisogno per i figli, la scuola, il lavoro e gli alimenti.. Abbiamo dato tutta la nostra disponibilità”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0