Vaticano, Bambino Gesù: “Superati incidenti percorso. Non faremo sconti”

Presidente ospedale pediatrico: “Ospedale tra opere più straordinarie della Chiesa”

Ospedale-Bambino-GesùRoma, 26 novembre 2015 – “C’è stato qualche incidente di percorso ma l’ospedale ha continuato a lavorare, la ricerca ha continuato a fare il suo dovere, nessuno si è fermato o fatto scoraggiare”. Lo ha detto il presidente dell’ospedale Bambino Gesù, Mariella Enoc, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando il contributo della Fondazione dell’ospedale pediatrico nella ristrutturazione dell’appartamento del cardinale, Tarcisio Bertone.

“Da quando sono arrivata – ha spiegato la Enoc – sentivo il bisogno di ridare voce alla Fondazione Bambino Gesù perché parlava e diceva poco. C’è stato qualche momento difficile che abbiamo vissuto tutti ma l’ospedale ha reagito molto bene con grandissima solidarietà. Ho avuto grandissime dimostrazioni di condivisione e devo dire anche dagli sponsor. Temevo che qualcuno dicesse ‘aspettiamo e vediamo come vanno le cose’. Invece questo ospedale continua ad essere credibile”.
“Ormai stiamo superando tutto”, ha aggiunto la Enoc sottolineando che “non si faranno sconti”. Il Bambino Gesù, ha proseguito la Enoc, “deve andare avanti. Voglio che si capisca lo spirito di questo ospedale e che lo capisca anche la Chiesa. Posso dire oggi che il Bambino Gesù è un ospedale diverso”.
“Tutti sanno che ho accettato con grande fatica questo incarico – ha concluso la presidente – perché non avevo voglia di cambiare la mia vita. Ma mi è stato chiesto come servizio alla Chiesa e lo sto facendo. Ora mi sto appassionando e sto veramente capendo che guai se quest’opera di carità venisse a mancare alla Chiesa. E’ una delle opere più straordinarie della Chiesa”.