Bruxelles, Binetti (Ap): “Bertolaso è maschilista. Lacrime Mogherini umane”

La deputata di Area popolare al Tg2000: “Pianto Mogherini e Fornero radicalmente diversi”

FESTA PDL,  'ATREJU 2011' CONVENTION A ROMARoma, 24 marzo 2016 – “E’ un segnale di grandissima umanità, non si può che piangere vedendo lo scempio che è stato fatto. Quello che mi stupisce è che Bertolaso, con tutte le cose importanti che avrebbe da fare pensando di prendere in mano una città come Roma, si perda in commenti da maschilista che non tengono conto che la politica oggi è fatta anche di emozioni profonde”. Lo ha detto la deputata di Area popolare, Paola Binetti, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando le parole di Guido Bertolaso sul pianto della Mogherini dopo gli attentati di Bruxelles.
“Il pianto della Fornero e della Mogherini – ha aggiunto la Binetti – li leggo in modo radicalmente diverso. Quello della Mogherini è il pianto di una donna che dopo un dramma assoluto piange veramente sulla sorte di uomini che sono stati sottoposti ad un trauma inaspettato. Il pianto della Fornero era un pianto di stress e stanchezza dovuto alla sua legge che da quando è entrata in vigore ha suscitato nella gente la voglia di cambiarla. Se la Fornero avesse ascoltato prima tante donne e famiglie che le ponevano i problemi, che poi sono emersi, si sarebbe stressata di meno e avrebbe evitato di piangere”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0