Migranti, Alfreider (Svp): “Sudtirol è corridoio europeo. Austria ? Colpo duro”.

Il capogruppo del Sudtiroler Volkspartei alla Camera al Tg2000: “Le file al Brennero fanno paura”

AlfreiderRoma, 28 aprile 2016 – “Dal valico ogni giorno passano oltre 70 mila veicoli. Il Sudtirol è un corridoio europeo, non è solo una questione territoriale. Così si mette in discussione la stessa politica dell’Ue. Vogliamo un’Europa più federale e vicina ai territori, non una politica che alza i confini”. Lo ha detto il capogruppo del Sudtiroler Volkspartei alla Camera dei Deputati, Daniel Alfreider, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando la volontà dell’Austria di voler alzare una barriera al Brennero e impedire il passaggio a migliaia di profughi.

“C’è un problema economico – ha aggiunto Alfreider  – ma anche culturale. Le grandi file sia sul Brennero che sul valico fanno paura, attualmente per fortuna non abbiamo ancora grossi cambiamenti ma dobbiamo fare del tutto per evitare ulteriori problemi”.
“Quella dei flussi migratori – ha sottolineato Alfreider – è una sfida comune che continuerà anche nei prossimi anni. La tensione è grande perché il nostro è un territorio cerniera tra Nord e Sud che si sente europeo e questo colpo è stato molto duro non solo per la popolazione. Dobbiamo lavorare insieme a quei paesi che vogliono cambiare”.