Nadia Murad, io sopravvissuta alla prigionia dell’Isis

Nadia Murad, la giovane attivista per i diritti umani del popolo yazida sopravvissuta alla prigionia dell’Isis racconta la sua storia durante il programma ‘TGtg’, condotto da Clara Iatosti, su Tv2000. Nadia Murad, candidata al premio Nobel per la pace, è stata nel 2014 per tre mesi prigioniera degli uomini dello Stato islamico e dopo essere riuscita a fuggire, accolta in Germania come rifugiata, ha intrapreso una missione umanitaria chiedendo alla comunità internazionale di denunciare i crimini commessi dall’Isis ai danni degli yazidi e di altre minoranze. Nadia Murad è stata ospite di TGtg insieme a Marco Guadagnino, responsabile della comunicazione per i programmi internazionali di Save the Children.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0