Al via “Tv2000 Italia”

La programmazione di Tv2000 in Oceania, Nord America e America Latina da lunedì 9 maggio

logo TV2000 ITALIA hq azzurroLunedì 9 maggio 2016 parte “Tv2000 Italia”, il progetto di trasmissione e diffusione del palinsesto di Tv2000 alle comunità di lingua italiana in Oceania, Nord America (Canada e Stati Uniti) e America Latina.

Frutto dell’accordo tra Rete Blu spa e Overlook Management BV, “Tv2000 Italia” propone un palinsesto appositamente costruito per i connazionali all’estero utilizzando i contenuti che l’emittente manda in onda a livello nazionale.

La selezione dei programmi che verranno trasmessi comprende la rassegna stampa d’inizio giornata, il contenitore del mattino, “Bel tempo si spera”, l’approfondimento di salute e benessere, “Il mio medico”, e la rubrica di cucina “Quel che passa il convento”. Spazio anche al programma sull’attualità “Siamo noi”, alle inchieste sui diritti dei consumatori di “Attenti al lupo”, e ai due settimanali culturali: “Effetto notte”, sul cinema, e “Retroscena”, sul teatro.

Completano l’offerta il programma di viaggi di Licia Colò, “Il mondo insieme”, quello sulla Divina Commedia, “Nel mezzo del cammin”, il reality sull’ora di religione, “Buongiorno professore”, e il nuovo serale di Alessandro Sortino sull’ambiente, “Beati voi – Laudato si’”.

Ampio lo spazio dedicato agli appuntamenti di Papa Francesco, dalle udienze del mercoledì alle quotidiane omelie di Santa Marta, senza trascurare le cerimonie, i viaggi, le visite e gli eventi giubilari.

“Portare Tv2000 fuori dai confini italiani – dichiara Paolo Ruffini, direttore di rete – è un altro modo di interpretare ed essere fedeli al mandato di costruire un tv in uscita”.

“Per Tv2000 – commenta Lorenzo Serra, direttore generale – è il momento e l’occasione per proporre i propri programmi alle comunità italiane all’estero. Del resto, i dati e le visualizzazioni sul web confermano la grande attenzione sulla nostra emittente da parte di chi si trova lontano dall’Italia”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0