Quando la tv dà vita al teatro! Da don Luigi Verdi a Enzo Celli. Ne parliamo a Retroscena in onda lunedì, martedì e giovedì in seconda serata

La 30ma puntata di “Retroscena – i segreti del teatro”, il programma di Michele Sciancalepore, vi darà testimonianza di un evento più unico che raro: come la televisione ha potuto  ispirare uno spettacolo teatrale. È il caso di “Disgelo”, l’ultimo lavoro del coreografo Enzo Celli, nato da un’intuizione avuta dopo aver visto una catechesi di Don Luigi Verdi su Tv2000 sul valore della ferita, sul rapporto conflittuale con il padre e sul senso del perdono. Ne è scaturita una straordinaria performance di danza contemporanea che traduce sulla scena con movimenti significativi e musiche esemplari il concetto della “misericordia”. Attraverso gli strumenti dell’arte coreutica questo spettacolo fa comprendere come il calore del perdono, il superamento di un dolore, di una lacerazione può avvenire solo uscendo da una condizione di freddo isolamento. Condizione che, come nel fenomeno atmosferico del disgelo, si verifica grazie a un intervento esterno gratuito, spassionato e salvifico. Da questo assunto lo spettacolo di Enzo Celli muove per indagare quelle capacità relazionali che ci trasportano, in momenti diversi, a beneficiare del disgelo come anche ad essere ‘fautori del disgelo’.