Buongiorno Professore: in onda domenica 15 maggio alle 9.30 e in replica il lunedì 16 maggio alle 19.30 su Tv2000

Riprendiamo la parabola del figliol prodigo. Ci si chiede chi aveva ragione: se il figlio maggiore, quello che era sempre stato fedele e bravo, o se l’altro figlio, che invece aveva voltato le spalle al padre ma che poi è tornato chiedendo perdono. Ma in realtà, in questa parabola Gesù ci vuole suggerire un nuovo volto da dare a Dio..Questa parabola sembra sia una contraddizione dei comandamenti… Un paradosso. La parabola del figliol prodigo ci vuole dare il segreto e il senso dei dieci comandamenti e ci suggerisce quale è il vero rapporto che l’uomo deve avere con Dio e con la legge. Gesù, infatti, ci racconta delle parabole per dirci che il volto di Dio non è quello di un legislatore, di un giudice… Ma voi come lo immaginate il volto di Dio? Nella storia sono tanti quelli pensati per Lui, come per esempio quello dato da Michelangelo nella Creazione.. Le parabole ci aiutano a rivedere l’immagine di Dio, facendoci scoprire il volto di un Padre misericordioso.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0