I luoghi natali di #GiovanniXXIII

#GiovanniXXIII, i preparativi per l’arrivo delle spoglie di Papa Roncalli a Bergamo

Il clima che si registra nella comunità bergamasca è un clima gioioso – queste le parole del vescovo di Bergamo, Mons. Francesco Beschi – nel video di Vatican News che racconta l’attesa per l’arrivo delle spoglie di San Giovanni XXIII. Mons. Giulio Dellavite, Segretario generale della diocesi di Bergamo, aggiunge che Papa Roncalli torna nella città da bergamasco e sarà accolto dalle istituzioni, dalla città, come frutto di questa terra.

 

“Questa terra diventa terra di attrazione, come se fosse un magnete, che possiamo chiamare il carisma del luogo”: Mons. Carlo Mazza, vescovo emerito di Fidenza, nel video di Vatican News, ci introduce a Sotto il Monte, il paese Santuario:

#GiovanniXXIII: l’attesa per l’arrivo delle spoglie a Sotto il Monte, il paese santuario

 

 

Andiamo allora nei luoghi natali di San Giovanni XXIII ed entriamo nella cattedrale di Bergamo, dedicata a Sant’Alessandro (Bel tempo si spera del 7 novembre 2017) insieme ad Enrico Selleri. In particolare visitiamo una cappella laterale dedicata a S. Vincenzo e a San Giovanni XXIII. Qui si conservano la bara in cipresso che ha contenuto il corpo del Santo dal 1963 al 2000 e la tiara utilizzata da Papa Roncalli nelle celebrazioni liturgiche. In questo servizio visitiamo anche Bergamo alta, nei luoghi vissuti e amati da Giovanni XXIII:

 

 

 

Caterina Dall’Olio (Siamo Noi del 1 novembre 2016), si è recata a Sotto il Monte, luogo di pellegrinaggio per molti fedeli che vogliono conoscere dove è nato il “Papa buono”. Lì c’è ancora la casa natale di Roncalli:

 

 

 

Ecco la casa natale di Angelo Roncalli, a Sotto il Monte (Bel tempo si spera dell’11 ottobre 2017): è una casa rurale del ‘700 dove vivevano tanti contadini mezzadri, una di queste famiglie era appunto la famiglia Roncalli.