Dal IV secolo in poi l’arte greca cerca di rappresentare il mondo delle idee con la perfezione del corpo umano. L’arte volge le spalle alla vita reale e si fa astrazione. I cristiani, invece, non si preoccupano dell’armonia delle forme ma privilegiano il messaggio, racchiuso nel simbolo, perché l’arte è comunicazione della Parola. In un cesto con due pesci il cristiano riconosce il mistero eucaristico; nella rappresentazione di Giona e la Balena la promessa di resurrezione; nella colomba la discesa dello Spirito Santo.
 

 

Guarda la fotogallery:

22 Settembre 2018