PREGARE INSIEME A FRANCESCO Padre P. Frédéric Fornos SJ Ottavia Margotta 19/12/2017

Francesco a dicembre ci ha chiesto di pregare per gli anziani, ne abbiamo parlato con Padre Frédéric Fornos SJ, Direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa e Ottavia Margotta, Responsabile Diocesana della Rete Mondiale di Preghiera del Papa di Livorno.

Il rapporto tra giovani e anziani è decisivo anche per imparare a pregare, come ha spiegato il Papa incontrando i bambini assistiti dal Dispensario Pediatrico “Santa Marta”. Nell’Omelia di Santa Marta invece Francesco ci ha fatto riflettere sulla fecondità e noi in studio abbiamo parlato della fecondità della preghiera.

 

 

IN EVIDENZA

La sfida della preghiera Dio desidera solo raggiungerci

 

 

LA PREGHIERA DEL PAPA PER I NONNI

Un popolo che non accudisce i nonni e non li tratta bene è un popolo che non ha futuro!
Gli anziani hanno la saggezza.
A loro è stato affidato di trasmettere l’esperienza della vita, la storia di una famiglia, di una comunità, di un popolo.
Non dimentichiamoci dei nostri anziani, perché sostenuti dalle famiglie e dalle istituzioni, collaborino con la saggezza e l’esperienza all’educazione delle nuove generazioni.

 

 

SALUTO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI VOLONTARI, AI GENITORI E AI BAMBINI DEL DISPENSARIO “SANTA MARTA” 

Domenica 17 dicembre 2017

La gioia dei bambini, la memoria dei nonni

Papa: Sentite bene. Prima cosa: custodite la gioia dei bambini. Non rattristate i bambini. Quando i bambini vedono che ci sono problemi a casa, che i genitori litigano, soffrono. Non rattristare i bambini. Devono crescere sempre con gioia. Voi siete gioiosi? [“Sì!]. Non ci credo: sì o no? [“Sì!”] Benissimo. Questa è la gioia.

La seconda cosa, perché i bambini crescano bene: fateli parlare con i nonni. I due estremi della vita. Perché i nonni hanno memoria, hanno radici, e saranno i nonni a dare le radici ai bambini. Per favore, che non siano bambini sradicati, senza memoria di un popolo, senza memoria della fede, senza memoria di tante cose belle che ha fatto la storia, senza memoria dei valori. E chi aiuterà i bambini a fare questo? I nonni. Che parlino con i nonni, con gli anziani. Voi parlate con i nonni? [“Sì!”] Sicuro? [“Sì!”] Per chiedere una caramella? [“No!”] No? Dimmi… Alcune volte, tante volte i nonni se ne sono andati, non è vero? Ma ci sono altri anziani che fanno da nonni. Sempre parlare con gli anziani. Vi faccio una domanda, rispondete bene: i nonni, gli anziani, sono noiosi? [“No…Sì”] Tu… [“Ci fanno un sacco di regali”] E’ uno interessato: ci fanno tanti regali! Non sono noiosi, sono buoni. Dimmi… [“Ci vogliono molto bene”]. Ci vogliono molto bene. Che imparino, i bambini, a parlare con gli anziani, a parlare con i nonni.

 

 

SANTA MARTA

La benedizione della fecondità

Papa: Mi vengono un po’ alla mente, ma questo un po’ en passant, alcuni Paesi che hanno scelto la via della sterilità e patiscono di quella malattia tanto brutta che è l’inverno demografico. Li conosciamo… Non fanno figli. ‘No, che il benessere, che questo, che l’altro…’. Paesi vuoti di bambini e questa non è una benedizione. Ma questa è una cosa di passaggio. La fecondità sempre è una benedizione di Dio”.

 

 

La fotogallery della puntata