Non rubare

7 novembre 2018

“Ascoltando questo comandamento pensiamo al tema del furto e al rispetto della proprietà altrui. Non esiste cultura in cui furto e prevaricazione dei beni siano leciti; la sensibilità umana, infatti, è molto suscettibile sulla difesa del possesso”.

 

La puntata di oggi è dedicata all’Udienza Generale di Papa Francesco tenutasi in Piazza San Pietro questa mattina,

Prosegue la catechesi sui comandamenti, questa mattina in Piazza San Pietro, durante l’Udienza Generale, Papa Francesco si è soffermato sul settimo comandamento: “Non uccidere”.

In studio con Gennaro Ferrara: “Padre Vittorio Trani” cappellano del carcere di Roma “Regina Coeli”.

 

IN EVIDENZA

Padre Vittorio:

“UN ARGOMENTO SU CUI RIFLETTERE”

 

 

 

 

 

Nessuno è padrone assoluto dei beni: è un amministratore dei beni. Il possesso è una responsabilità: “Ma io sono ricco di tutto…” – questa è una responsabilità che tu hai. E ogni bene sottratto alla logica della Provvidenza di Dio è tradito, è tradito nel suo senso più profondo. Ciò che possiedo veramente è ciò che so donare.

 

 

 

Cari fratelli e sorelle, ancora una volta Gesù Cristo ci svela il senso pieno delle Scritture. «Non rubare» vuol dire: ama con i tuoi beni, approfitta dei tuoi mezzi per amare come puoi. Allora la tua vita diventa buona e il possesso diventa veramente un dono. Perché la vita non è il tempo per possedere ma per amare.