Aspettando la GMG di Panama

11 gennaio 2019

In attesa di seguire l’apertura della XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù che si svolgerà a Panama dal 23 al 28 gennaio, Nicola Ferrante anticipa gli appuntamenti principali della visita apostolica di Papa Francesco a Panama e della GMG 2019.

In studio Sr. Briseida Cotto, originaria del Porto Rico, consigliera generale della Congregazione Missionaria di Villa Regia, ci parla del suo impegno con i giovani e del gruppo proveniente dall’Africa che accompagnerà a Panama grazie al fondo messo a disposizione dalla GMG. Insieme a lei Daniela Perna, una giovane che ha partecipato alla GMG di Madrid nel 2011 con Papa Benedetto XVI e quella di Cracovia nel 2016 con papa Francesco insieme al “Gruppo Missionario” Comunità Di Villaregia, comunità cattolica plurivocazionale, uniti nel vivere la comunione fraterna per la missione ad gentes (ai popoli).  

Per prepararci alla prossima GMG riascoltiamo le parole del Papa nell’Udienza Generale del 30 agosto del 2017 quando parla di speranza cristiana che nasce dalla gioia dell’incontro con Gesù, e poi nel Videomessaggio diffuso ai Giovani in preparazione alla XXXIV Giornata Mondiale Della Gioventù 2019 in cui ricorda che il tema dell’incontro è la risposta della Vergine Maria alla chiamata di Dio: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola» (Lc 1,38) proponendo di vivere questo momento mettendosi in dialogo e in ascolto di Dio.

Oggi è arrivata la notizia di un prossimo viaggio apostolico di Papa Francesco in Romania, annunciato dal 31 maggio al 2 giugno. Massimiliano Cochi ha intervistato Don Francisc Dobos, portavoce dell’arcidiocesi cattolica di Bucarest.

 

IN EVIDENZA

Sr. Briseida: “Maria modello di servizio”

 

Sr. Briseida: “Papa Francesco in “clausura”

 

UDIENZA GENERALE  30.08.2017

 

Papa: Come si scopre la propria vocazione in questo mondo? La si può scoprire in tanti modi, ma questa pagina di Vangelo ci dice che il primo indicatore è la gioia dell’incontro con Gesù.

 

Il Signore non vuole uomini e donne che camminano dietro a Lui di malavoglia, senza avere nel cuore il vento della letizia. Voi, che siete in piazza, vi domando – ognuno risponda a se stesso – voi avete nel cuore il vento della letizia? Ognuno si chieda: “Io ho dentro di me, nel cuore, il vento della letizia?”.

 

 

Vediamo tanti cristiani, anche tra noi, che con gli occhi ti trasmettono la gioia della fede: con gli occhi!

Per questo motivo il cristiano – come la Vergine Maria – custodisce la fiamma del suo innamoramento: innamorati di Gesù. Certo, ci sono prove nella vita, ci sono momenti in cui bisogna andare avanti nonostante il freddo e i venti contrari, nonostante tante amarezze. Però i cristiani conoscono la strada che conduce a quel sacro fuoco che li ha accesi una volta per sempre.

 

VIDEOMESSAGGIO AI GIOVANI IN PREPARAZIONE ALLA XXXIV GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ 2019

Cari giovani,

ci stiamo avvicinando alla Giornata Mondiale della Gioventù che si celebrerà a Panama il prossimo mese di gennaio e avrà come tema la risposta della Vergine Maria alla chiamata di Dio: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola» (Lc 1,38).

Le sue parole sono un “sì” coraggioso e generoso. Il sì di chi ha capito il segreto della vocazione: uscire da sé stessi e mettersi al servizio degli altri. La nostra vita trova significato solo nel servizio a Dio e al prossimo.

Mettersi al servizio del prossimo non significa soltanto essere pronti all’azione; bisogna anche mettersi in dialogo con Dio, in atteggiamento di ascolto, come ha fatto Maria. Lei ha ascoltato quello che le diceva l’angelo e poi ha risposto. Da questo rapporto con Dio nel silenzio del cuore, scopriamo la nostra identità e la vocazione a cui il Signore ci chiama, che si può esprimere in diverse forme: nel matrimonio, nella vita consacrata, nel sacerdozio… Tutti questi sono modi per seguire Gesù. L’importante è scoprire che cosa il Signore si aspetta da noi e avere il coraggio di dire “sì”.

Buon cammino verso Panama! E per favore, non dimenticatevi di pregare per me. A presto.

 

Da Bucarest

INTERVISTA A DON FRANCISC DOBOS

di Massimiliano Cochi