Speciale GMG, 3° giorno

26 gennaio 2019

Terzo giorno di Papa Francesco a Panama che si apre, al mattino, con la celebrazione della Santa Messa con la dedicazione dell’altare della Cattedrale Basilica di Santa Maria la Antigua con Sacerdoti, Consacrati e Movimenti Laicali. Nell’Omelia il Papa si rivolge ai religiosi con una riflessione sulla fatica di camminare e la stanchezza paralizzante priva di speranza causate dal futuro incerto e dai rapidi cambiamenti della società. Prosegue poi con l’esortazione a ritrovare il “primo amore” e ad “avere coraggio di lasciarsi purificare e di recuperare la parte più autentica dei nostri carismi originari” e conclude l’omelia con: “Fratelli, non lasciamoci rubare la bellezza che abbiamo ereditato dai nostri padri! Essa sia la radice viva e feconda che ci aiuti a continuare a rendere bella e profetica la storia della salvezza in queste terre”.

In studio, Gennaro Ferrara dialoga con lo scrittore Eraldo Affinati e i giovani Martina Taricco, Agnese Giannini e Federica Ancona (uditrice al Sinodo dei Vescovi 2018) che danno una lettura personale della XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù.
Con il contributo di Nicola Ferrante scopriamo la nuova veste della Cattedrale Basilica di Santa Maria la Antigua dopo il restauro, e da Panama, Paolo Fucili documenta l’arrivo di Papa Francesco alla cattedrale.

I nostri inviati Cristiana Caricato e Vito D’Ettorre, dal Campo San Juan Pablo II del Metro Park ci raccontano il clima di attesa che si respira tra i giovani arrivati per partecipare alla Veglia di preghiera insieme a Papa Francesco.

OMELIA DI PAPA FRANCESCO

 

ALTRI APPUNTAMENTI

LITURGIA PENITENZIALE CON I GIOVANI PRIVATI DELLA LIBERTÀ 25.01.2019

VIA CRUCIS CON I GIOVANI 25.01.2019