Treccia di Pasqua ripiena

La ricetta di Tamara di Folignano (Ascoli Piceno)

 

Per l’impasto di pane

600 gr di farina

370 gr di acqua

12 gr di lievito di birra

10 gr di sale

30 gr di olio d’oliva

3 cucchiai di semola rimacinata di grano duro

 

per il ripieno :

250 gr di asparagi

150 gr di formaggio pecorino fresco

250 gr di olive verdi denocciolate

150 gr di prosciutto cotto tagliato spesso

150 gr di formaggio dolce di mucca

 

per la decorazione

5 uova

20 gr di semi di papavero

20 gr di semi di zucca

20 gr di semi di sesamo

 

Sciogliete il lievito con l’acqua e aggiungete la farina setacciata. Unite poi il sale e l’olio e continuate ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico. Riponetelo a lievitare in una ciotola unta d’olio d’oliva e ben coperto da un canovaccio fino a quando non raddoppierà di volume.

Intanto preparate i ripieni: lessate gli asparagi, scolateli e lasciateli raffreddare. Tagliate a dadini il pecorino, tritate le olive verdi, tagliate a dadini il prosciutto e il formaggio dolce di mucca.

Una volta raddoppiato di volume (dalle 2 alle 5 ore circa), versate l’impasto su di una spianatoia, prelevatene una porzione di circa 150 gr e tenetela da parte per la decorazione finale. Ora la restante parte d’impasto dividetela in tre parti uguali (saranno i tre filoni da farcire e da intrecciare). Per ogni pezzo d’impasto aiutatevi con un mattarello e stendetelo in un rettangolo della larghezza di circa 8 /10 cm . Nel primo rettangolo così formato mettete il prosciutto cotto e il formaggio di mucca a dadini,  nel secondo mettete le olive verdi tritate, e nell’ultimo rettangolo gli asparagi a pezzi e il pecorino a dadini. Arrotolate su se stesso ogni rettangolo e create 3 filoncini chiudendo bene tutte le estremità. Ora allineate i tre filoni così composti,  spennellate le superfici con un uovo sbattuto e cospargete ogni filoncino con un tipo diverso di semi.

Procedete ad intrecciare i tre filoni tra loro e unite l’estremità della treccia così ottenuta chiudendola a ciambella. Disponetela su una teglia foderata da carta forno e cosparsa di semola e sistemate le 4 uova crude incastrandole bene tra gli intrecci e fermandole con due striscioline di pasta precedentemente tenute da parte

Fate lievitare di nuovo la treccia di pane per circa 20/30 minuti e cuocetela poi in forno già caldo a 180 ° in modalità statica per circa 45/55 minuti.