Alvia Reale ed Elia Schilton

La coppia sotto la lente di ingrandimento del teatro: è questo il tema della settima puntata di Retroscena. A fornire svelamenti e riflessioni su un argomento così attuale e universale gli attori Alvia Reale ed Elia Schilton e, grazie alla preziosa “memoria” di Retroscena anche un’altra coppia, Gabriele Lavia e Mariangela Melato, 13 anni fa nei panni di un memorabile ed esplosivo duetto. In primo piano le prove dello spettacolo “Il gatto” tratto da un irriverente romanzo del prolifico scrittore francese George Simenon. Moglie e marito, di origini e caratteri diversi, sono intrappolati in un rapporto che si è trasformato in un conflitto permanente. La crisi profonda esplode quando l’adorato gatto di lui viene trovato morto. È stata la moglie a ucciderlo per una qualche bieca vendetta? Nonostante il disprezzo e la rabbia Emile e Marguerite continuano a rimanere uniti. Per quale motivo? Paura della vecchiaia e della solitudine? A questa domanda rispondo i protagonisti sulla scena Elia Schilton e Alvia Reale assieme al regista Roberto Valerio. Nella seconda parte con la rubrica Retroscena Memory un salto indietro di tredici anni per ritrovare una inedita e insuperabile coppia del teatro italiano: Mariangela Melato e Gabriele Lavia. Insieme per la prima volta, i due attori erano alle prese, in un vero e proprio gioco al massacro, con uno dei più famosi testi della drammaturgia statunitense “Chi ha paura di Virginia Woolf?”. Protagonisti anche qui una moglie e un marito che tra alcool, derisioni e scherzi crudeli mettono in scena la fine del sogno americano, secondo l’autore della dramma Edward Albee. La regia innovativa era dello stesso Gabriele Lavia. In conclusione, come sempre, la nostra “sand artist” Gabriella Compagnone con la sua appassionante creazione artistica sulla sabbia, e l’imperdibile appuntamento con la rubrica “CheTeatroFa”, la mappa degli appuntamenti e delle “temperature” teatrali più significative della nostra penisola in stile meteo.