Cachemire e “Donne in guerra”
26 ottobre 2021

Riparte Retroscena – I segreti del teatro con la sua quattordicesima edizione. Anche quest’anno il programma di Michele Sciancalepore (che ritorna nella sua collocazione originaria del martedì), avrà come protagonisti i grandi nomi del panorama teatrale italiano e internazionale, ma anche le realtà artistiche più interessanti anche se al di fuori dei cartelloni ufficiali, proseguendo nella missione di essere un prezioso antidoto ai mezzi di “distrazione di massa”.

Nella prima parte della puntata due tra i volti più apprezzati e riconosciuti della stand-up comedy italiana: Edoardo Ferrario e Luca Ravenna, attori e autori comici che lo scorso anno, quando le restrizioni sanitarie sono riapparse e i teatri sono stati chiusi di nuovo, non potendosi più esibire dal vivo, hanno realizzato a cadenza settimanale un podcast divertente e graffiante tra i più ascoltati su Spotify e con centinaia di migliaia di visualizzazioni per puntata su Youtube. Un appuntamento dal titolo Cachemire che ha la forma di una chiacchierata tra amici, che ora è diventato uno spettacolo dal vivo che segna il tutto esaurito a ogni serata. Essere se stessi è la linea guida dell’ars comica di Ferrario e Ravenna ed è questo che consigliano a chi si vuole cimentarsi nella stand-up comedy: «Bisogna buttarsi e mettersi alla prova. L’unica vera regola è “scrivi come parli”». «Devi parlare un linguaggio che ti pertiene – incalza Edoardo – soprattutto parlare di cose che conosci. Se vuoi far ridere devi raccontare la tua realtà».

Nella seconda parte, Retroscena solleva una domanda: “chi sono le donne in guerra oggi?”. Il quesito scaturisce dallo spettacolo Donne in guerra, che ha aperto la stagione del Teatro Stabile di Catania. Laura Sicignano, regista della pièce, a partire da testimonianze orali, documenti epistolari e archivi storici, raccolti assieme ad Alessandra Vannucci, elabora un testo forte e poetico di cui sono protagoniste sei donne realmente vissute durante la guerra civile che nell’estate del 1944 insanguinò l’Italia e spinse molti italiani a trovare salvezza nelle campagne. Mentre gli uomini sono assenti, perché in guerra o morti, è alle donne che spetta affrontare, con coraggio e dignità, la barbarie della violenza quotidiana. Ma chi sono le donne in guerra oggi? “Quelle che non trovano ascolto – rivela Laura Sicignano a Retroscena – quelle che non hanno parola, ovunque nel mondo. Oggi come sempre, non avere la possibilità di chiedere aiuto e di essere ascoltate è la condizione peggiore”.

Al termine della puntata non possono mancare due appuntamenti consolidati, quello con la “sand artist” Gabriella Compagnone che anche quest’anno realizza in esclusiva per Retroscena le sue emozionanti creazioni sulla sabbia e infine, per il sesto anno consecutivo e con la riapertura definitiva dei teatri, l’appuntamento con la rubrica CheTeatroFa, la mappa degli appuntamenti e delle “temperature” teatrali più significative della nostra penisola in stile Meteo.