Lina Sastri
26 aprile 2022

Lina Sastri, è la protagonista di una puntata speciale di Retroscena interamente dedicata all’attrice, cantante, autrice e regista napoletana, icona di un’arte interpretativa passionale e travolgente. Sul palcoscenico del Teatro il Parioli di Roma, Lina Sastri si racconta ripercorrendo una luminosa carriera che parte dall’incontro fatale con il grande Eduardo De Filippo. Proprio a lui, l’artista dedica il suo nuovo spettacolo, di cui è autrice e regista, dal titolo Eduardo mio, in cui si fondono testo recitato, aneddoti personali e canzoni del repertorio napoletano. Questo e altro a Retroscena– I segreti del teatro, il programma di Michele Sciancalepore in onda su Tv2000.
Una carriera lunghissima che si divide tra cinema, teatro e musica, che unisce in un singolare talento la spontaneità e l’istinto della sua terra, Napoli, con il rigore e le regole del palcoscenico: tutto questo è Lina Sastri, la protagonista assoluta di questa puntata, che Retroscena omaggia in occasione della messinscena del nuovo spettacolo dal titolo Eduardo mio, dedicato al suo maestro Eduardo De Filippo. Quello di Lina Sastri è un percorso artistico che Retroscena ha sempre seguito nelle sue evoluzioni e cambiamenti e che parte dall’incontro fatale con il grande Eduardo; un incontro “timido all’inizio, come i grandi amori”, ama ripetere lei stessa, fatto di poche battute in scena, qualche sostituzione, fino alla grande occasione di Natale in casa Cupiello nel ’77, accanto al Maestro e all’indimenticabile Pupella Maggio. Durante la puntata, stimolata dalle domande di Michele Sciancalepore, l’artista ci racconta il suo speciale rapporto con l’Eduardo uomo e artista, conducendoci per mano attraverso i segreti del suo spettacolo che lo onora e in cui, come autrice e regista, unisce il testo recitato e la musica, riempiendo la scena con la sua fisicità, la recitazione generosa, la voce calda e potente. Non un lavoro di ricerca, dunque, o di appropriazione del “grande personaggio”, ma un viaggio rapsodico fatto di condivisioni intime, di ricordi ed esperienze personali. “Parlo semplicemente di quello che so e di ciò che ho vissuto” dice Lina Sastri, con l’umiltà e la sicurezza da regina dello spettacolo dal vivo.
Al termine della puntata non possono mancare due appuntamenti consolidati, quello con la “sand artist” Gabriella Compagnone che anche quest’anno realizza in esclusiva per Retroscena le sue emozionanti creazioni sulla sabbia e infine la rubrica CheTeatroFa, la mappa delle “temperature” teatrali più significative della nostra penisola in stile Meteo.