Festival di Sanremo, “buona la prima”
Sessantotto anni di musica italiana

Perché Sanremo è Sanremo. Anche a Siamo Noi, l’atmosfera del festival della canzone italiana si fa sentire. Oggi ne parliamo con collegamenti dalla città dei fiori e con ospiti d’eccezione a partire da Wilma De Angelis, con il cantautore Nico Fidenco, il giornalista Gianfranco Valenti e la conduttrice di Tv2000, Arianna Ciampoli.

Ma non sarà solo la musica protagonista dell’appuntamento quotidiano di Siamo Noi. A partire dalle 13.50 nel giorno in cui si celebra la lotta al bullismo e al cyberbullismo, avremo in studio Flavia Rizza, una studentessa romana di 19 anni testimonial di Una vita da social, la campagna contro il bullismo della Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. Esattamente un anno fa Flavia era alla Camera dei Deputati con la Presidente Laura Boldrini per la proiezione del docufilm Cuori connessi di Luca Pagliari, che racconta tra le tante testimonianze anche la sua esperienza di vittima. Con lei anche lo psicologo e psicoterapeuta Ignazio Punzi.

Dialogo interreligioso, educazione e fede sono i temi fondamentali che risuonano nel libro “In viaggio verso Allah”, edizione Paoline, scritto da don Claudio Burgio, fondatore e presidente dell’Associazione Kayrós, di Milano. Don Claudio ci racconterà, nello spazio dell’intervista, la storia di Monsef che ha vissuto per quasi cinque anni nella comunità di prima accoglienza del sacerdote. Poi, all’improvviso, il silenzio. Il 17 gennaio 2015 Monsef, insieme con l’amico Tarik, parte per un viaggio senza ritorno nell’inferno dell’estremismo islamico. A distanza di due anni, don Claudio scrive una lunga lettera e condivide con il lettore la sua personale riflessione sul fenomeno jihadista.

Infine nello spazio dedicato alla religione e alla spiritualità tornano le bibliste de “La Bibbia delle donne”: Rossana Virgili ci parlerà della “donna della folla”.