Pryp’jat’: la città fantasma

C’erano circa 50mila abitanti a Pripyat, Ucraina, prima che il 26 aprile 1986 l’esplosione della centrale nucleare di Chernobyl, poco distante,
costringesse tutti quanti a scappare (il giorno dopo, in sole tre ore) il più lontano possibile dalla città che fino a quel momento era stata vivace e moderna. Dalla puntata di TGtg -Telegiornali a confronto del 26 aprile 2016 condotta da Cesare Cavoni.