Susanna Bo – “La buona battaglia. Una storia (vera) da raccontare”

SUSANNA-NO-cover-libro-978-88-6362-075-7

La buona battaglia. Una storia (vera) da raccontare, Ed Chirico

Susanna Bo non è soltanto autrice di una storia autobiografica come tante, ma è – a differenza di molti che raccontano se stessi in versi o in prosa – una scrittrice con un suo stile e una vocazione narrativa molto forte, grazie a cui sa ben dosare gli elementi del racconto per spingere il lettore alle risa e alle lacrime, a volte nello stesso tempo, e ad alzare lo sguardo. Questa è una “storia vera” e però è allo stesso tempo un “romanzo”, con una sua struttura che man mano si è imposta alla spontaneità diaristica e ubbidisce allo statuto narrativo proprio del genere letterario, grazie a una scansione degli avvenimenti non solo cronologica. Al suo interno campeggiano i due protagonisti: Susi, “la brava ragazza” tutta casa e chiesa ma insofferente degli stereotipi, inguaribilmente ironica e autoironica; Luigi, “l’ateo”, più esperto di discoteche che di chiese, l’ingegnere di poche parole che diventerà l’amore della sua vita e la guida, anche per lei, nel condurre la sua e la loro “buona battaglia”; intorno si muovono altri personaggi reali, l’amico di infanzia, le giovani coppie, i genitori: e lo sfondo è – per quanto volutamente sfumato – una piccola città di provincia a forte vocazione turistica, inquadrata con la sua riviera da un obiettivo che non è quello del turista.