“2018 un nuovo anno con papa Bergoglio”
Giacomo Galeazzi e Alessandro Gisotti 04/01/18

Sulla base di una fitta agenda d’impegni generata da papa Bergoglio per questo 2018, cerchiamo di comprendere più a fondo i punti su cui si muoverà la chiesa di oggi. Con noi Giacomo Galeazzi (Vaticanista) e Alessandro Gisotti (Vaticanista per la comunicazione della Santa Sede) per affrontare insieme un breve dibattito sulle tematiche che segneranno il cammino di questo nuovo anno di Pontificato.

 

IN EVIDENZA

Abbiamo bisogno di voi! Il papa e la chiesa hanno Bisogno di voi! Sinodalità ed Ecumenismo

 

GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA MISERICORDIA – DISCORSO AI PARTECIPANTI DEL GIUBILEO DEI GRUPPI DI PREGHIERA DI PADRE PIO – 6 FEBBRAIO 2016

APOSTOLO DI MISERICORDIA

Papa: Possiamo proprio dire che Padre Pio è stato un servitore della misericordia. Lo è stato a tempo pieno, praticando, talvolta fino allo sfinimento, “l’apostolato dell’ascolto”. E’ diventato, attraverso il ministero della Confessione, una carezza vivente del Padre, che guarisce le ferite del peccato e rinfranca il cuore con la pace. San Pio non si è mai stancato di accogliere le persone e di ascoltarle, di spendere tempo e forze per diffondere il profumo del perdono del Signore. Poteva farlo perché era sempre attaccato alla fonte: si dissetava continuamente da Gesù Crocifisso, e così diventava un canale di misericordia.

 

OMELIA PER LA CONCLUSIONE DEL SINODO STRAORDINARIO SULLA FAMIGLIA E BEATIFICAZIONE DEL SERVO DI DIO PAPA PAOLO VI – del 19 OTTOBRE 2014

TIMONIERE DEL CONCILIO

Papa: In questo giorno della beatificazione di Papa Paolo VI mi ritornano alla mente le sue parole, con le quali istituiva il Sinodo dei Vescovi: «scrutando attentamente i segni dei tempi, cerchiamo di adattare le vie ed i metodi … alle accresciute necessità dei nostri giorni ed alle mutate condizioni della società» (Lett. ap. Motu proprio Apostolica sollicitudo).

Nei confronti di questo grande Papa, di questo coraggioso cristiano, di questo instancabile apostolo, davanti a Dio oggi non possiamo che dire una parola tanto semplice quanto sincera ed importante: grazie! Grazie nostro caro e amato Papa Paolo VI! Grazie per la tua umile e profetica testimonianza di amore a Cristo e alla sua Chiesa!

 

DISCORSO ALLA VEGLIA DI PREGHIERA IN PREPARAZIONE ALLA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU’ – dell’ 8 APRILE 2017

SINODO DEI GIOVANI

Papa: Un Sinodo dal quale nessun giovane deve sentirsi escluso! [Qualcuno potrebbe dire:] “Ma… facciamo il Sinodo per i giovani cattolici… per i giovani che appartengono alle associazioni cattoliche, così è più forte…”. No! Il Sinodo è il Sinodo per e di tutti i giovani! I giovani sono i protagonisti. “Ma anche i giovani che si sentono agnostici?”. Sì! “Anche i giovani che hanno la fede tiepida?”. Sì! “Anche i giovani che sono lontani dalla Chiesa?”. Sì! “Anche i giovani che – non so se c’è qualcuno… forse ci sarà qualcuno – i giovani che si sentono atei?”. Sì! Questo è il Sinodo dei giovani, e noi tutti vogliamo ascoltarci. Ogni giovane ha qualcosa da dire agli altri, ha qualcosa da dire agli adulti, ha qualcosa da dire ai preti, alle suore, ai vescovi e al Papa! Tutti abbiamo bisogno di ascoltare voi.

 

La fotogallery della puntata