IL CORAGGIO DEI MIGRANTI
Melania G. Mazzucco e Centro Astalli 12/01/18

A due giorni dalla Gionata Mondiale dei Migranti e dei Rifugiati, abbiamo invitato a raccontarci la loro storia, SUSSY NTOKO, OSMAN AHMED, rifugiati dal Camerun e dalla Somalia, che domenica 14 gennaio, parteciperanno alla messa presieduta da Francesco nella Basilica di San Pietro. In studio anche la scrittrice Melania G. Mazzucco, autrice di “Io sono con te”, libro in cui racconta la storia vera di una migrante congolese di nome Brigitte, e la responsabile della Comunicazione del Centro Astalli Donatella Parisi. Il dialogo è partito da quello che il Papa ha detto sui migranti nell’Angelus del 1° gennaio 2018Nella seconda parte abbiamo ascoltato quello che il papa ha detto questa mattina a Santa Marta a proposito del corraggio della preghiera e della fede.

 

IN EVIDENZA

La sfida? Integrare Al posto di Brigitte

 

ANGELUS 1 gennaio 2018

Papa: “Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace”, così è il motto di questa Giornata. Desidero, ancora una volta, farmi voce di questi nostri fratelli e sorelle che invocano per il loro futuro un orizzonte di pace. Per questa pace, che è diritto di tutti, molti di loro sono disposti a rischiare la vita in un viaggio che in gran parte dei casi è lungo e pericoloso; sono disposti ad affrontare fatiche e sofferenze.

Per favore, non spegniamo la speranza nel loro cuore; non soffochiamo le loro aspettative di pace!

 

SANTA MARTA

La preghiera nasce dalla fede

Papa: Ecco che ci vuole «coraggio per lottare per arrivare al Signore, coraggio per avere fede all’inizio: “Se tu vuoi puoi guarirmi, se tu vuoi, io credo”». E anche «coraggio per avvicinarmi al Signore, quando ci sono delle difficoltà». Ci vuole proprio «quel coraggio: tante volte ci vuole pazienza e saper aspettare i tempi ma non mollare, andare sempre avanti». Non avvrebbe senso avvicinarsi «con fede al Signore» e dire: «se tu vuoi, puoi darmi questa grazia», e «poi, siccome la grazia dopo tre giorni non è arrivata», chiedere «un’altra cosa e mi dimentico». Ci vuole «coraggio».

 

La fotogallery della puntata